AVVISO IMPORTANTE

La FAD sarà disponibile in piattaforma sino al 07.12.2021
  • Accreditato da
  • Con il contributo non condizionante di
  • Con il contributo non condizionante di
  • Con il contributo non condizionante di
  • Con il contributo non condizionante di
  • Con il contributo non condizionante di
  • Con il contributo non condizionante di
  • Con il contributo non condizionante di
  • Con il contributo non condizionante di
  • Con il contributo non condizionante di
  • Con il contributo non condizionante di
  • Con il contributo non condizionante di

Presentazione

L’incidenza delle malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI), le cui due principali
forme sono la Malattia di Crohn (MC) e la rettocolite ulcerosa (RCU), è in aumento in
tutto il mondo: da pochi rari casi registrati nei primi del ’900, fino a una stima odierna
di circa 5 milioni nel mondo, di cui quasi 3 milioni in Europa.
Ad oggi in Italia la mancanza di un registro nazionale impedisce di conoscere il numero
preciso di pazienti che si ammalano ogni anno di MICI. Si calcola che ci siano tra le
200.000 e le 250.000 persone affette da MICI.
Negli ultimi 20 anni, anche se non esiste una cura definitiva di queste patologie, l’avvento
delle terapie biologiche ha rivoluzionato lo scenario terapeutico di queste malattie,
permettendo un controllo più globale delle MICI e migliorando la qualità di vita dei
pazienti. Più di recente, l’introduzione di nuove classi di farmaci da un lato, con meccanismi
d’azione più selettivi e un migliore profilo di sicurezza, e l’abbattimento dei
costidelle terapie legato all‘ avvento dei farmaci biosimilari dall’altro, hanno ulteriormente
implementato il nostro armamentario terapeutico, dando la possibilità di personalizzare
le scelte terapeutiche sulla base di comorbidità, precedenti fallimenti farmacologici,
esigenze del paziente
Rimangono poi dei punti ancora controversi, oggetto di discussione multidisciplinare,
a cominciare dalla gestione della recidiva post operatoria nella malattia di Crohn ,
proseguendo con quella del paziente con manifestazioni extraintestinali, o con proctite
refrattaria alle terapie topiche Il ciclo di seminari „Meet the expert in IBD“, avvalendosi
del contributo di esperti del settore, si propone di dibattere gli aspetti più salienti e quelli
ancora controversi nella gestione diagnostica e terapeutica delle MICI.
All’interno di ogni seminario sarà riservato un largo spazio alla discussione e al con i relatori

Programma

Ambrogio Orlando Terapie biologiche nella Malattia di Crohn: cosa insegnano gli studi di Real Life

Fabio Salvatore Macaluso Biosimilari nell IBD: stato dell’arte
Simone Saibeni Prevenzione recidiva post operatoria nella Malattia di Crohn: come, quando?
Teresa Zolfino Gestione del paziente con IBD e Colangite Sclerosante
Sara Renna Proctite ulcerosa: ottimizzazione terapia tradizionale e Outcome a lungo termine
Antonio Tursi Prevenzione e gestione della diverticolite o la gestione della malattia diverticolare
Paolo Usai Satta Errori nella diagnosi di malattia celiaca e come evitarli
Paolo Gionchetti Terapie biologiche e small molecules nella colite ulcerosa : quali e quando usarle
Michele Comberlato - Giuliano Barugola La gestione multidisciplinare della malattia perianale

Informazioni

Obiettivo formativo

10 - Epidemiologia - prevenzione e promozione della salute – diagnostica – tossicologia con acquisizione di nozioni tecnico-professionali

Mezzi tecnologici necessari

DOTAZIONE HARDWARE E SOFTWARE NECESSARIA ALL’UTENTE PER SVOLGERE
L’EVENTO FAD
Per usufruire dell’evento, i discenti devono possibilmente disporre di:
Hardware
● Processore: Pentium 4 da 2Ghz (Consigliato : Intel Dual Core da 1,5 Ghz o superiore)
● Ram: 512 MB (Consigliata: 1 GB o superiore)
● Risoluzione Monitor : 1024×768 (Consigliata: 1280×720 o superiore)
Sistema Operativo
● Windows (XP, Vista o 7)
● Mac OSX
● Linux
● Android
Browser (uno dei seguenti):
● Microsoft Internet Explorer 11
● Microsoft Edge
● Google Chrome (versioni successive alla 40)
● Mozilla Firefox (versioni successive alla 40)
● Apple Safari
Accesso ad internet da 1 Mbps o superiore
● ADSL
● Internet key
● Fibra Ottica

Procedure di valutazione

La prova di apprendimento potrà essere eseguita al termine del Corso FAD, cioè dopo aver completato il 100% dei moduli formativi.

I discenti potranno completare il questionario entro la chiusura del corso e avranno a disposizione un numero massimo 5 di tentativi. Prima effettuare ogni  nuovo tentativo, sarà obbligatorio rifruire dei contenuti formativi.

La prova consisterà in un questionario compilato direttamente on-line a risposta multipla con 4 possibilità di risposta; rispondendo correttamente ad almeno il 75% delle domande e compilando il questionario di valutazione, si maturano i crediti formativi ECM;

L'attestato potrà essere scaricato direttamente dall'area personale della piattaforma al completamento di tutti gli step previsti.

Descrizione modulo formativo

Corso FAD: Lezione asincrona che, attraverso la fruizione (obbligatoria) del materiale didattico inserito sulla piattaforma accreditata AGENAS https://formazione.kassiopeagroup.com/, il superamento del questionario di apprendimento e la compilazione del questionario di valutazione, darà diritto al conseguimento dei crediti formativi ECM e all’attestato di frequenza.

Responsabili

Responsabile scientifico

Docente

  • Dott. Giuliano Barugola
    Dirigente Medico Chirurgia Generale - IBD Unit IRCCS Sacro Cuore Don Calabria Negrar di Valpolicella
    Scarica il curriculum
  • Dott. Michele Comberlato
    Primario Gastroenterologie, Physiopathologie und Endoskopie des Verdauungsdauungstraktes Gastroenterologia Fisiopatologia
    Scarica il curriculum
  • Dott. Paolo Gionchetti
    Prof. Associato di Medicina Interna Direttore SSD Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali AOU Bologna IRCCS
    Scarica il curriculum
  • Dott. Fabio Macaluso
    Dirigente medico, Dipartimento di Medicina, Ospedale "Villa Sofia-Cervello", Palermo
    Scarica il curriculum
  • Dott. Ambrogio Orlando
    Responsabile U.O.S.D. M.I.C.I. A.O "Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello" - Palermo
    Scarica il curriculum
  • Dott.ssa Sara Renna
    Dirigente medico presso UOSD MICI, A.O. Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello, Palermo
    Scarica il curriculum
  • Dott. Simone Saibeni
    Dirigente Medico U.O. Gastroenterologia, Ospedale di Rho (MI) ASST Rhodense
    Scarica il curriculum
  • Dott. Antonio Tursi
    Responsabile del Servizio di Gastroenterologia Territoriale della ASL BAT,
    Scarica il curriculum
  • Dott. Paolo Usai Satta
    2005-: coordinatore (con il Dott Perri, S.G. Rotondo) di un gruppo di studio nazionale sullo svuotamento
    Scarica il curriculum

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Gastroenterologia
  • Medicina generale (Medici di famiglia)
  • Medicina interna
  • Pediatria
  • Pediatria (pediatri di libera scelta)
  • Radiodiagnostica
  • Reumatologia

Infermiere

  • Infermiere

Altro

  • Altro
leggi tutto leggi meno

Allegati